I numeri-chiave

TLRNET è una holding controllata dal Gruppo EGEA, con la partecipazione del fondo iCON Infrastructure al 49%.

Il Gruppo EGEA ha chiuso l’ultimo esercizio (2017) con l’utile netto che ha fatto segnare un incremento del 9,74 per cento, passando dai 6,4 milioni di euro del 2016 a 7,1 milioni di euro: questo dato risulta più che raddoppiato se comparato ai 3,3 milioni di euro del 2015.

Il valore della produzione è stato pari a 629,6 milioni di euro. Estremamente significativo il dato degli investimenti: nel 2017, solo relativamente alle Società del perimetro consolidato, EGEA ha investito 16,6 milioni di euro, cifra in aumento dell’ 8,8 per cento rispetto ai 15,26 milioni messi in campo nel 2016. Guardando all’ultimo triennio, nel perimetro consolidato gli investimenti hanno raggiunto i 50 milioni di euro; estendendo la valutazione anche alle Società non nel perimetro del consolidato, ma ove EGEA è comunque il Partner Industriale, il valore di investimenti relativo al triennio supera gli 80 milioni di euro.

Il Gruppo occupa oltre 1.200 persone, delle quali circa il 70 per cento in provincia di Cuneo.

EGEA continua costantemente a rafforzare il proprio posizionamento nell’ambito della vendita di luce e gas, settore nel quale la multiutility figura ormai da tempo nella top ten degli operatori nazionali. L’obiettivo è di raggiungere entro la fine del 2018 i volumi di 4 TWh di energia elettrica e 430 milioni di metri cubi nell’ambito del gas, tagliando il traguardo dei 70 mila Clienti per ciascun business.

EGEA conta oltre 145 mila persone già allacciate alla propria rete di teleriscaldamento (che a breve toccheranno il valore di oltre 300 mila) e si colloca sul gradino più alto del podio nazionale per numero di Comuni serviti.

Il gruppo EGEA è inoltre attivo nel settore della distribuzione gas (con una rete di oltre 1.250 km gestiti), nella gestione del ciclo idrico integrato (servendo oltre 260 mila utenti in provincia di Cuneo) e nei servizi ambientali, gestiti per ora in Piemonte, Liguria e nelle Marche a favore di oltre 410 mila persone.

Completano il quadro delle competenze aziendali l’efficientamento e la gestione di reti di illuminazione pubblica in sempre più numerose e vaste aree della “provincia” italiana, la produzione di energia da fonti rinnovabili, la produzione di biometano dalla purificazione di biogas e lo sviluppo di iniziative nell’ambito della mobilità sostenibile. In particolare, sta riscuotendo un grande interesse il progetto avviato di recente con Enel X, che porterà all’installazione, su suolo pubblico, di oltre 260 colonnine per la ricarica di auto elettriche in oltre 90 Comuni delle province di Cuneo, Asti, Alessandria, Savona e Imperia.

AMAG, nel 2017, ha fatturato oltre 78 milioni di euro, raggiungendo un utile netto di circa 403mila euro, con debiti e crediti in riduzione. Il Gruppo occupa 355 lavoratori.

Attraverso AMAG Reti Idriche, gestisce il servizio idrico integrato per oltre 50.000 utenti, controllando 30 pozzi e una rete di tubazioni di quasi 1400 chilometri. Gestisce il servizio gas e luce, nel segmento distribuzione con AMAG Reti gas, e vendita con Alegas: quest’ultima nel 2017 ha fatturato oltre 43 milioni di euro con un utile dopo le imposte di circa 960mila euro.

Con Ream il Gruppo assicura la gestione degli impianti termici residenziali e con AMAG Ambiente garantisce il servizio di raccolta rifiuti.

Il Gruppo è presente anche nel settore del Trasporto Pubblico Locale, con una partecipazione di minoranza in AMAG Mobilità, la società che gestisce i trasporti e i parcheggi pubblici ad Alessandria.